2

Laboratoires SVR – Lysalpha Matifiante Crème

Ho provato un campioncino da 5 ml di questa crema per più di una settimana. Ho voluto testarla visto che con l’acqua micellare della stessa linea mi trovo benissimo. Ho pensato che la mia routine di skincare potesse essere completamente marcata Lysalpha, dal detergente al tonico alla crema idratante. Questi prodotti farmaceutici, infatti, costano relativamente poco e sono studiati appositamente per le pelli miste/grasse con tendenza acneica.

INDICAZIONI
Crema opacizzante per le pelli miste.

INNOVAZIONE
Una crema che opacizza la pelle grazie all’associazione inedita di 3 attivi selezionati per neutralizzare efficacemente i fattori responsabili dell’aspetto lucido:
Lo Zinco, regola e riduce la produzione di sebo;
Il gluconolattone ha un’azione esfoliante più efficace e meglio tollerata degli AHA;
Innovazione
Un attivo capace di regolare l’eccesso di sebo legato allo stress.
La sua texture fresca e leggera, piacevolmente profumata e oil-free idrata intensamente e penetra rapidamente. La pelle ritorna morbida e opaca, il viso si illumina.

MODO D’USO
Applicare mattina e sera sulla pelle perfettamente detersa.

I VANTAGGI DEL PRODOTTO
Opacizza durevolmente la pelle
Regola l’eccesso di sebo legato allo stress
Texture fresca leggermente profumata
Eccellente base trucco
Non comedogeno
Senza parabeni

Fonte: www.labo-svr.com

Si presenta come una crema bianca, abbastanza densa e leggermente profumata (ha lo stesso odore dell’acqua micellare). Una volta applicata sulla pelle si assorbe molto velocemente lasciando il viso idratato e asciutto. Tiene molto bene a bada la lucidità anche senza l’aiuto del trucco.

Il grande difetto di questa crema, purtroppo, è l’inci.

Ingredienti: Aqua (purified water), glucono delta lactone, dicaprylyl carbonate, myristyl alcohol, glycerin, cetyl alcohol, glyceryl stearate, methyl methacrylate crosspolymer, butylene glycol, dimethicone, ethylhexyl stearate, sodium hydroxide, peg-75 stearate, myristyl glucoside, salicylic acid, zinc pca, tephrosia purpurea, xanthan gum, squalane, palmitic acid, dextrin palmitate, ceteth-20, steareth-20, phenoxyethanol, parfum (fragrance).

Biodizionario.it

La lista degli ingredienti non sarebbe poi tanto male se non fosse per il Dimethicone (antischiuma/emolliente da due pallini rossi). Mi chiedo come si possa formulare una crema per pelli miste/grasse che lo contenga! Devo dire che anche al tatto la crema risulta abbastanza siliconica e stendendola sul viso sembra quasi che levighi la pelle come un primer.

Questo aspetto negativo mi ha fatto molto riflettere sull’acquisto del prodotto full size e alla fine ho deciso di non comprarlo.

Scheda tecnica

  • Denominazione: Lysalpha Matifiante Crème
  • Contenuto: 40 ml
  • PAO: ?
  • Prezzo: 15 € circa
  • Acquistato da: Parafarmacia

2 commenti:

  1. Il dimethicone non è nocivo per la pelle, addirittura i dermatologi lo consigliano alle pelli come la mia (rosacea) perchè svolge una funzione protettiva inerte. Quanto a principi attivi questa crema ne sembra ricca dall'inci: glucono(delta)lattone in prima posizione. Il che vuol dire: vale! Se ti sei trovata bene puoi usarla più che tranquillamente

    RispondiElimina
  2. Ce n'è una goccia appena, di dimethicone... i rossi di questa crema sono dati dal fatto che sia il gelificante della fase acquosa che l'emulsionante non sono bio, ma se non si è così talebani al riguardo sembra ottima anche a me. Ricordati che sul biodizionario molte sostanze sono rosse perché pericolose per l'ambiente o perché di origine animale, non perché pericolose per la pelle (e anche sui pericoli per la pelle parliamo di opinioni il più delle volte controverse).

    RispondiElimina