• Ogni mese la lista dei miei prodotti preferiti!
  • Recensioni con foto ad alta risoluzione!
    Scopri tutte le caratteristiche dei prodotti e leggi il mio giudizio.
  • Preziosi consigli!
    Con i prodotti "Salvaeuro" spendi poco non rinunciando alla qualità.
  • I miei make-up!
    Look classici, colorati e alla moda spiegati passo passo.
Ginnastica casalinga: Jillian Michaels & Focus T25

ginnastica casalinga

Era tanto che volevo scrivere questo post. Non so perché non l’ho fatto prima, forse non sapevo da cosa cominciare o credevo che fosse un argomento poco interessante. Mi sono dovuta ricredere. Tutte le volte che dico a qualcuno che faccio ginnastica a casa, mi rendo conto di suscitare tanta curiosità. Molti non sanno da dove iniziare, a chi affidarsi e quali sono i vantaggi di una scelta simile. Oggi vi racconto la mia esperienza cercando anche di darvi qualche consiglio.


Tutto è iniziato da un video di Annalisasuperstar in cui raccontava di aver scoperto una personal trainer di nome Jillian Michaels che proponeva dei workout (esercizi) di 25 minuti ciascuno. Io mi sono incuriosita, ho fatto un giro in Rete e ho deciso di provare il 30 Day Shred.


L’attrezzatura necessaria è minima: un tappetino, due pesi e delle scarpe da ginnastica; se siete donne vi consiglio vivamente anche un reggiseno sportivo. Io ho comprato tutto da Decathlon per poche decine di euro.


Il 2 ottobre 2013 è stata la mia prima volta! 25 minuti di esercizi - tra cui salti, addominali, pesi e stretching - che mi hanno fatto capire quanto il mio corpo fosse disabituato al movimento. In poche parole, alla fine ero distrutta! Quasi non riuscivo ad alzarmi da terra. Ero riuscita a concludere tutti gli esercizi ma il mio corpo gridava vendetta.

Dopo qualche giorno, però, la sensazione era di benessere. I muscoli cominciavano a rispondere nel modo giusto, il fiato era entrato nel ritmo e i primi risultati erano visibili. Non c’è solo una perdita di peso, ma una trasformazione fisica.


Verso metà dicembre mi sono resa conto che 25 minuti non erano più sufficienti così mi sono messa alla ricerca di un workout da associare a quelli di Jillian Michaels e mi sono imbattuta in Focus T25.

Inventato dallo stesso creatore di Insanity, Shaun T, Focus T25 dura 25 minuti e si concentra su varie parti del corpo. Da allora sono passata a un’ora di esercizio: Jillian Michaels prima e Focus T25 a seguire.

I workout di T25 sono, secondo me, più pesanti di quelli di Jillian Michaels (soprattutto del 30 Day Shred), quindi non vi consiglio di partire da questi.



Dopo mesi di esercizio, vi farò una panoramica dei workout che conosco, sperando di poter essere d’aiuto per qualcuno che voglia provare la ginnastica casalinga.



JILLIAN MICHAELS

Jillian Michaels

30 Day Shred

Workout a circuito di 27 minuti circa. È diviso in 3 livelli di intensità crescente. Ogni livello contiene: riscaldamento; 3 circuiti di potenziamento, cardio e addominali; stretching. Per ogni livello viene proposta una versione avanzata e una semplificata. È ottimo per cominciare se non si fa moto da molto tempo o se si è molto in sovrappeso. Purtroppo non viene fornita la giusta alternativa ai salti che possono rappresentare un problema per molti.

Teoricamente ogni livello dovrebbe durare 10 giorni consecutivi (per 30 giorni totali, appunto), ma voi potete naturalmente gestire l’impegno come meglio credete. Io faccio esercizio 3 volte a settimana e dedico il lunedì e il venerdì a questo workout. Ho ripetuto ogni livello 10 volte per passare al successivo. Da metà dicembre lo associo al Focus T25.


6 Week Six-pack


Workout di potenziamento addominale di 35 minuti circa. È diviso in 2 livelli di intensità crescente. Gli esercizi proposti si concentrano soprattutto nel potenziamento degli addominali e della parte alta del corpo. Il primo livello non è difficile, mentre il secondo è veramente pesante. Ho associato questo workout ai primi due livelli del 30 Day Shred: 5 volte per ogni livello, una volta a settimana. Contiene sia il riscaldamento che lo stretching.


No More Trouble Zones


Workout di potenziamento di 57 minuti. Gli esercizi si concetrano sulle parti più problematiche del corpo: addominali, braccia, cosce e glutei. Jillian propone 5 serie di esercizi da ripetere 2 volte per ogni zona problematica. È decisamente un workout impegnativo che vi consiglio di affrontare quando sarete già abbastanza allenate. Contiene sia il riscaldamento che lo stretching.


Killer Abs


Workout di potenziamento addominale di 32 minuti circa. È diviso in 3 livelli di intensità crescente. Non so dirvi altro perché ancora non l’ho iniziato. Lo associerò al Focus T25 due volte a settimana. Contiene sia il riscaldamento che lo stretching.


Killer Buns & Thighs


Workout di potenziamento per cosce e glutei di 40 minuti circa. È diviso in 3 livelli di intensità crescente. Non so dirvi altro perché ancora non l’ho iniziato. Lo associerò al Focus T25 due volte a settimana. Contiene sia il riscaldamento che lo stretching.


Banish Fat Boost Metabolism


Workout a circuito di 57 minuti circa. Propone esercizi che coinvolgono tutto il corpo, dando un certo accento sull’attività cardio. È la versione più avanzata del 30 Day Shred. Contiene sia il riscaldamento che lo stretching.


Kickbox Workout


Workout di cardio di 25 minuti circa. Si tratta di un vero allenamento di Kickboxing, con calci e pugni. Ogni esercizio viene ripetuto 10 volte. Si bruciano parecchie calorie. Contiene sia il riscaldamento che lo stretching.



FOCUS T25Focus T25

Workout di 25 minuti ciascuno, per 3 livelli di intensità crescente (Alpha, Beta, Gamma). Io mi sto dedicando alla fase Alpha e vorrei ripetere ogni workout del livello almeno 10 volte per passare alla fase Beta. Ogni livello contiene workout diversi che si concentrano su zone diverse: c’è il workout di cardio, quello degli addominali, quello Total Body, quello per la parte bassa del corpo e quello per la parte alta. Sono workout in cui si suda molto perché ci si muove molto. Si fa parecchio lavoro aerobico e spesso si lavora sfruttando il proprio peso senza l’uso di altre attrezzature. Non manca l’alternativa facilitata per gli esercizi più impegnativi e alla fine di ogni workout viene proposto un circuito di stretching. Mi dedico a questi workout 2 volte a settimana, subito dopo quelli di Jillian Michaels (30 Day Shred, Killer Abs, Killer Buns & Thighs). Se cercate su internet troverete un calendario delle attività che viene fornito insieme ai DVD. Io non lo seguo, ho sempre cercato di adattare gli esercizi ai miei tempi e alle mie esigenze.



Quali sono i vantaggi della ginnastica casalinga?


Mi sembrano quasi ovvie le risposte a questa domanda.


Non si hanno obblighi di tempo: potete dedicarvi ai vostri esercizi tutte le volte che volete, non a giorni precisi o ad orari precisi, e potete adattare il vostro impegno alle vostre necessità. Io faccio ginnastica 3 volte a settimana, il lunedì, il mercoledì e il venerdì per un’ora. Ma posso anche farla il martedì, il giovedì e il sabato, in base ai miei impegni settimanali. Lo stesso vale per l’orario, a volte trovo il tempo la mattina, altre il pomeriggio. Trovare un’ora da dedicare all’attività fisica non è poi così difficile, vi assicuro! Se avete più tempo potete anche fare ginnastica ogni giorno, proprio come viene consigliato dai personal trainer.


La comodità di non doversi spostare da casa. Non dovete prendere la macchina, cercare parcheggio, uscire sotto la pioggia e il freddo, vestirvi di tutto punto, fare la doccia fuori casa, organizzare borsoni. Dovete solo crearvi un piccolo spazio davanti la TV, vestirvi comodamente e cominciare a muovervi. I tempi si accorciano e potrete godere delle comodità di casa vostra.


Quella confortevole solitudine. Molti non amano mostrarsi al peggio di sé… e come biasimarli? Non tutti sono disposti a farsi vedere madidi di sudore e paonazzi per la fatica. È questo uno dei maggiori motivi di frustrazione legati alla palestra. Con la ginnastica casalinga il problema non si pone: sarete solo voi e la TV; potrete sudare e tirare fuori il peggio di voi, non avrete nessun motivo di vergogna o imbarazzo.


Un guardaroba minimo. Non avrete bisogno di completi da fitness alla moda, scarpe costose e tute sexy, basteranno un paio di leggings al ginocchio e una vecchia maglietta per fare i vostri esercizi.


Risparmiare l’abbonamento. La ginnastica casalinga è gratis! Se siete dei bravi “smanettoni” troverete tutti i workout in Rete gratuitamente. Basterà proiettarli in TV e il gioco è fatto.


Ci sono degli svantaggi?


L’unico svantaggio potrebbe essere la mancanza di una guida, di una persona che ti dica se stai facendo male o bene. Sia Jillian Michael che Shaun T spiegano bene ogni esercizio, ma per qualcuno alla prime armi forse potrebbe non bastare.



Questa è la panoramica che posso offrirvi sulla ginnastica casalinga e soprattutto sui workout di Jillian Michaels e Focus T25. Io sono entusiasta di questo mio nuovo stile di vita e mai lo cambierei per una palestra. Basta un po’ di costanza per ottenere dei risultati.


Per finire, voglio mostrarvi il mio calendario della ginnastica. Ho scaricato un qualsiasi template di calendario, ho aggiungo le caselle, l’elenco dei workout per mese e il gioco è fatto. In questo modo è facile tenere traccia di ciò che fate, senza dover tenere tutto a mente. Spero possa esservi utile! :)

calendario ginnastica

12 feb 2014 6 commenti Continua...
Comprare abbigliamento online: Asos.com

asos

Se ancora non vi siete lanciate negli acquisti via internet, questo post fa per voi! Non abbiate timore, con un paio di regole semplici non riuscirete più a fermarvi! :)

Io compro da Asos da più di un anno. Ho provato di tutto: vestiti, sciarpe, pantaloni, giacche. Ottima vestibilità, prezzi modici e un servizio clienti impeccabile mi hanno resa una cliente fedele e soddisfattissima.

Basta dare un’occhiata al sito per rendersi conto che la scelta è vastissima sia in termini di marche, che di taglie, che di colori, che di modelli. Le spedizioni sono gratuite e tracciabili, e i resi sono facili.

È un sito fantastico soprattutto per chi è curvy (o grassottella): le taglie della linea base arrivano alla 50 (e vestono benissimo), mentre la linea “curve” offre taglie fino alla 58. Io compro abbigliamento di entrambe le linee regolandomi sul modello.


Un paio di semplici regole per non sbagliare:

  • Imparate a conoscere il vostro corpo: siamo tutti diversi e ad ognuno di noi dona qualcosa che ad altri potrebbe non donare; basta imparare a riconoscere quali sono i modelli che ci vestono meglio e puntare su quelli.
  • Scegliere la taglia che si veste di solito: nonostante sia fornita una guida alle taglie con misure e tabelle, io vi consiglio di acquistare sempre la vostra misura; se normalmente portate una 46, comprate una 46 e non preoccupatevi d’altro.
  • Leggete bene la descrizione del capo, guardate tutte le foto, ma soprattutto guardate il video della sfilata; capirete come veste, come cade, e se può fare al caso vostro.

Se vi iscrivete alla loro newsletter, inoltre, riceverete continuamente sconti, promozioni e offerte che vi faranno risparmiare un bel po’ di soldini.


Ora vi faccio degli esempi dei modelli con cui mi sono trovata meglio...

[Alcuni di questi modelli non sono più disponibili]


Come avrete capito, ce n’è per tutti i gusti! Io ormai non posso più fare a meno di Asos!


Se continuate ad avere delle perplessità o dei dubbi, non esitate a chiedere. Sarò a vostra disposizione! ;)

25 nov 2013 2 commenti Continua...
Rossetti per l’autunno

Rossetti per l’autunno

Rossetti per l’autunno

A sinitra (dall’alto):

  • MAC Diva (matte)
  • MAC Rebel (satin)
  • Chanel Rouge Allure Velvet 40

A destra (dall’alto):

  • Zoeva Lip Crayon Amarena
  • Rimmel Lasting Finish by Kate 107
  • Illamasqua Salacious
  • HR Wanted Rouge 103

15 ott 2013 2 commenti Continua...
Impacco per capelli agli olii vegetali

olii vegetali


Come ottenere capelli splendidi con pochi euro? Con un impacco nutriente, ristrutturante e lucindante agli olii vegetali!


Questo impacco può essere declinato in diversi modi a seconda del vostro tipo di capello, delle vostre esigenze e soprattutto dei prodotti che già avete in casa. Tutti gli olii di cui parlerò sono abbastanza economici (sotto i 10 € a confezione) e durano mesi e mesi prima di essere completamente consumati.


Io faccio due tipi di impacco pre-shampoo: All-in-one e quello Mix-them-up.


Impacco All-in-one

La materia prima per realizzare questo impacco è l’olio di Amla. Potete trovarlo in quasi tutti i siti che vendono prodotti ecobio. È un olio molto ricco al cui interno è disciolta la polvere di amla, famosa per le sue proprietà purificanti, rinforzanti, lucidanti.

L´olio per capelli Amla aiuta a promuovere una crescita rigogliosa dei capelli e la pigmentazione, ne evita l'ingrigimento, la formazione di forfora, aumenta la resistenza dei follicoli piliferi e impedisce la caduta dei capelli. Dona inoltre una lucentezza naturale e capelli morbidi; contribuisce inoltre al ringiovanimento dei capelli danneggiati. Inoltre, impedisce la formazione di doppie punte.

Amla fornisce ai capelli vitamine essenziali: contiene un´altissima concentrazione di vitamina C ed è quindi un ottimo antiossidante.

L´olio Amla viene estratto dai semi. Questi sono neri, ma l´olio è incolore e può quindi essere utilizzato anche con i capelli chiari o biondi, senza preoccupazioni.

Fonte: Ecobelli

Ha un odore terribile, ma per fortuna svanisce dopo lo shampoo.


Come lo uso: sui capelli leggermente inumiditi (con acqua termale o con semplice acqua di rubinetto) massaggio un’abbondante dose di olio sulla cute, le lunghezze e sulle punte dei capelli; lascio agire più che posso (minimo un’ora) e procedo con il consueto shampoo (e balsamo, se voglio).


Uso questo olio da solo viste le sue molteplici proprietà e vista la sua corposità.


Una volta asciutti i capelli risulteranno sensibilmente più morbidi e lucidi, e a lungo andare saranno più forti.


Impacco Mix-them-up

Questa volta vale tutto! Potete usare qualsiasi olio abbiate in casa: olio di cocco, olio di sesamo, olio di jojoba, olio di mandorle dolci, olio di semi di lino, olio di karitè, e chi più ne ha più ne metta. Potete mischiare poche gocce di ciascun olio e applicarle sui capelli umidi. Quando decido di fare questo tipo di impacco procedo in questo modo: inumidisco i capelli con la solita acqua termale, massaggio qualche goccia di olio di semi di lino e di olio di tea tree sulla cute (il primo è ottimo contro la forfora e il secondo è un antinfiammatorio, perfetti entrambi contro la mia dermatite seborroica) e poi applico gli altri olii sulle lunghezze insistendo sulle punte; lascio agire più che posso (minimo un’ora) e procedo con il consueto shampoo (e balsamo, se voglio).


Uso questo impacco quando la dermatite si fa più intensa (solitamente in primavera) e la cute tende a prudere molto e a sfaldarsi. Aggiungo un’azione curativa della cute a quella puramente rinforzante e lucidante per le lunghezze dei capelli.


Voi potete applicare semplicemente tutti gli olii che avete in casa sulle lunghezze, senza agire sulla cute se non è necessario.


È un rimedio veramente efficace contro la dermatite, dà subito sollievo, diminuisce la produzione di sebo, ripara la cute danneggiata e allevia il prurito; in più lascia i capelli morbidissimi e profumati (l’olio di semi di lino de I Provenzali ha un profumo buonissimo!).


Adesso non vi resta che sperimentare! Provate e fatemi sapere! :)

05 giu 2013 7 commenti Continua...
Haul Ecobelli: La Saponaria, Biofficina Toscana, Bema

Haul Ecobelli

In questo post vi mostro i miei ultimi acquisti. È la prima volta che ordino sul sito Ecobelli e mi sono trovata benissimo. Hanno tante marche ecobio e la scelta è veramente ampia. Come forse saprete, da anni curo i capelli con prodotti completamente verdi e, dopo aver sentito parlare milioni di volte degli shampoo La Saponaria, non ho potuto più resistere. Vi spiego brevemente cosa ho comprato e perché.


Shampoo per capelli grassi alla salvia e al limone, La Saponaria


L’ho comprato per usarlo sempre, perché ho sentito che nonostante aiuti a mantenere i capelli più puliti più a lungo, non secca le lunghezze e dona lucentezza. Spero non sia troppo aggressivo per la mia cute delicata e che faccia una soffice schiuma. Lo userò al posto dello shampoo al limone di Lavera che ultimamente risulta un po’ troppo aggressivo.


Shampoo per capelli secchi al girasole e all’arancio dolce, La Saponaria


L’ho comprato per usarlo in estate quando i lavaggi sono più frequenti e i miei capelli sottili e fragili hanno bisogno di maggiore idratazione. Ha un profumo buonissimo e spero proprio che possa aiutarmi a mantenere i capelli sani anche in estate.


Balsamo concentrato attivo, Biofficina Toscana


L’ho comprato perché non esiste persona che non ne parli con entusiasmo: dicono sia miracoloso! Ha un piacevolissimo profumo di pulito e una consistenza molto densa. Spero che riesca a nutrire a fondo le mie punte danneggiate e sfibrate. Lo userò soprattutto in estate ma, se ne rimane, continuerò ad usarlo anche in autunno.


Acqua profumata alla vaniglia e al limone, Bema


L’ho comprata perché in estate non uso il profumo. Volevo una fragranza senza alcol che avesse un aroma fresco e leggero. Ho voluto comprare a scatola chiusa questo prodotto e sono soddisfattissima della mia scelta. Vaporizzato sul corpo (si può usare anche sui capelli) lascia la pelle morbida e piacevolmente profumata, contenendo anche aloe vera. Sa proprio d’estate, di fresco, di dolce… paradisiaca!

31 mag 2013 3 commenti Continua...
Haul londinese: MAC, Illamaqua, Soap&Glory!

Vi presento il mio “bottino” cosmetico londinese! Come vedete, sono stata brava. Ho acquistato le poche cose che veramente desideravo e che non sono reperibili in Italia o a Palermo. Nonostante le innumerevoli tentazioni (MUA, Barry M, Clarisonic, Real Techniques, Sleek, Gosh, Inglot, Nars, ecc.), ho cercato di resistere e di concentrare i miei acquisti sugli oggetti per la casa.


Ho acquistato i prodotti MAC nello store all’interno dello Spitalfields Market: un mercato coperto molto suggestivo sia per l’architettura sia per la commistione di cibo, abiti, decori che potete trovarvi esposti.

Ho preso l’Oil Control Lotion perché l’ho veramente adorato, è un idratante perfetto per le pelli miste/grasse che aiuta a mantenere il viso opaco tutto il giorno; poi ho preso il mitico Rubi Woo; e alla fine mi sono lasciata conquistare dal profumo Turquatic. Non mi sarei mai immaginata di apprezzare una fragranza MAC, eppure arrivata alla cassa l’ho annusato un po’ per curiosità e ho scoperto un profumo buonissimo, dalle note fresche di anemone, loto, iris e cedro corso! La confezione è piccola (6 ml) e comodissima da portare anche in viaggio essendo roll-on.


Il primo giorno da Boots (di cui Londra è davvero invasa!) ho scoperto questa marca dal packaging vintage che non potevo farmi scappare, Soap&Glory. È un marchio inglese che produce sia cosmetici che prodotti per la cura del viso e del corpo (www.soapandglory.com). Lo stand di trucchi è curatissimo, con tutte le confezioni ispirate alle pubblicità anni ‘50 e alle dive di quell’epoca. Ho voluto provare un mascara volumizzante e un eyeliner a penna di cui avevo bisogno.

Se andate a Londra e siete delle make-up addicted non potete farvi mancare una capatina all’Illmasqua Store di Beak Street (postalcode: W1F 9RE). Il negozio è completamente ispirato allo stile alternativo tanto caro a questo brand inglese sia nell’arredamento che nell’illuminazione. Vi svelo che in negozio era presente anche la famosa make-up artist Alex Box con tanto di carrozzina e bebè! Qui ho faticato un po’ a scegliere i prodotti da acquistare, ma alla fine mi sono lanciata sui rossetti (mia grande passione) e sui blush in crema (hanno una formulazione particolare, mai vista prima). Ho scelto Salacious (rosso lampone scuro completamente matte) e Dixie (rosa corallo dal finish dewy). Ero partita in quarta per prendere anche il rossetto Box – tanto decantanto da un’appassionata di rossi come me, ovvero Donatella –, ma dopo averlo provato sul dorso della mano mi sono resa conto che somiglia tantissimo al MAC Charmed I’m Sure della collezione Marylin Monroe (ed. limitata).

Che ne pensate del mio “bottino di viaggio”?


Un pezzo di cuore è rimasto lì, a Londra. Una città splendida, multiculturale, piena di vita, di arte, di storia. Spero tanto di riuscire a tornarci presto!

07 mag 2013 2 commenti Continua...
Mostra tutti i post